A chi ci rivolgiamo

Le sedi del Porto di Telemaco accolgono bambini, ragazzi, giovani, genitori, insegnanti, educatori, adulti coinvolti.

Quando consultare uno psicoterapeuta psicoanalitico? 

Ci sono momenti o periodi in cui avvertiamo un malessere di origine soggettiva o relazionale che non riusciamo ad affrontare da soli o con gli aiuti a portata di mano; si manifestano a volte comportamenti incomprensibili che causa sofferenza in chi li agisce o in chi li osserva; capita di sentirsi confusi e in balia degli eventi…..

Cosa succede durante l’infanzia ? Il compito fondamentale dell’infanzia è la crescita nella sua complessità e progressione. Il bambino per lo sviluppo della sua vita psichica dipende dai genitori. Non dobbiamo dimenticare che il processo evolutivo non è un moto uniformemente accelerato; procede per stadi o fasi che permettono al bambino di acquisire e padroneggiare abilità cognitive, interessi e di fare esperienza di emozioni, sentimenti ma anche di angosce e conflitti. Durante la loro crescita i bambini possono presentare problematiche che sono fonte di preoccupazione nei genitori. I problemi possono essere di ordinaria difficoltà o qualcosa di più rilevante.

Il disagio può manifestarsi attraverso comportamenti sintomatici:

  • fobie scolari 
  • angosce
  • terrori notturni e incubi 
  • enuresi
  • encopresi 
  • difficoltà di adattamento e di sviluppo
  • inibizioni intellettive
  • depressioni spesso mascherate da agitazione e instabilità emotiva
  • disturbi del comportamento alimentare  

In questi casi può essere d’aiuto parlare con un professionista esterno alla famiglia che apporti idee fresche e pensieri nuovi sul modo di affrontare la situazione.

Cosa succede in preadolescenza e adolescenza ? A partire dagli 11 anni, periodo in cui l’infanzia termina e si avviano le trasformazioni della pubertà, fisiche e psicologiche, possono insorgere disagi, anche profondi, esternati nei modi più vari. A volte sono modi per richiamare l’attenzione dell’ambiente su qualcosa che è difficile affrontare da soli:

  • in famiglia (silenzi, scontri, incomprensioni, rabbie, ecc…)
  • a scuola (difficoltà dell’apprendimento, assenze, ritiri, problemi nella condotta, ecc…)
  • con i coetanei (senso di isolamento, esclusione, prevaricazioni agite e subite, ecc…)
  • attraverso regressioni (ritorno a modalità comportamentali e relazionali tipiche delle età precedenti…)
  • con fughe in avanti (assunzione di comportamenti troppo spregiudicati per l’età con richieste di libertà e autonomia eccessive, non giustificate dalla effettiva maturità psico-fisica…)
  • nel corpo (distorsioni dell’immagine di sé, disturbi alimentari, patologie somatiche, ecc…)
  • nel comportamento (consumo di sostanze, ricerca di situazioni a rischio, agiti sessuali, ecc…)
  • attraverso i sintomi (ansia, depressione, paure, timidezza, fobie, panico, apatia, ecc…)

Il modo in cui si esprimono queste comunicazioni sintomatiche variano, nella forma e nell’intensità, al variare dell’età e spesso si accentuano nei momenti di passaggio:

  • da un grado di scuola all’altro
  • dal biennio al triennio della scuola secondaria superiore
  • dopo l’esame di maturità
  • al compimento della maggiore età
  • in occasione di cambiamenti nell’organizzazione familiare: nascita di un fratello, separazione dei genitori, trasloco…
  • in concomitanza di un innamoramento
  • in occasione di rotture amicali o sentimentali
  • a seguito di una frustrazione, bocciatura, esclusione da un gruppo…

Al fine di garantire uno sviluppo armonico che consenta un ingresso sufficientemente sicuro nell’età adulta, in un mondo che è sempre più complesso e richiede di essere preparati e saldi sul piano emotivo, conviene non trascurare le esternazioni di disagio da parte dei ragazzi.

Cosa succede in una coppia ? La vita amorosa tra un uomo e una donna si evolve attraverso una serie di fasi: innamoramento, amore, concepimento, nascita di un figlio, genitorialità. Ognuna di queste fasi comporta una crisi che se ben elaborata, produce un processo trasformativo ed evolutivo. Nel delicato momento di uno dei passaggi da una fase all’altra si possono verificare momenti di crisi intensi, con la necessità a volte di rivedere le proprie scelte di vita. Inoltre la coppia è esposta a esperienze talvolta difficili da elaborare quali traumi, lutti rabbie…. che vanno a interferire con :

  • l’intesa affettiva, emotiva e sessuale
  • la creatività
  • la spontaneità

Si genera uno stato di sofferenza interna che può portare a:

  • tradimenti
  • fughe da situazioni troppo difficili
  • chiusure comunicative
  • litigi ripetuti e carichi di aggressività   

Attraverso l’ascolto dello psicoterapeuta vengono forniti spazi per pensare contenere emozioni e pensieri sulla coppia senza che vengano cortocircuitati.

Annunci