Come lavoriamo

Il nostro modo di lavorare, e ancor prima di pensare, è orientato da un approccio psicoanalitico. La psicoanalisi è una teoria da cui deriva il metodo più efficace per comprendere in profondità e aiutare la psiche sofferente. Partiamo dal paradigma che ogni soggetto e ogni famiglia siano unici e irripetibili, come la loro storia e il loro mondo interno; ciò significa che al Porto di Telemaco non esistono “protocolli” o metodi standardizzati, né proposte uguali per tutti. Le richieste sono accolte in tempi brevi, ascoltate con attenzione e mai categorizzate in base alla pura descrizione dei sintomi o alle diagnosi. Partiamo dal sintomo, o dalle manifestazioni che hanno richiamato l’attenzione di chi si rivolge a noi (genitori, bambini, ragazzi, insegnati…..), per arrivare al senso profondo delle richieste di aiuto che si presentano nei modi più vari. Al Porto di Telemaco ci confrontiamo, discutiamo tra colleghi e analizziamo ogni singola situazione; ciò ci consente di garantire una presa in carico appropriata, che tiene conto delle necessità e dei bisogni manifesti e latenti di ogni paziente e del suo ambiente.

Area dell’infanzia: la specificità del lavoro analitico col bambino deve tener conto della sua dipendenza dai genitori. Vengono proposti uno o più incontri iniziali con la famiglia per raccogliere i dati anamnestici e  la storia del sintomo, seguiti da incontri valutativi col bambino, in modo da comprendere l’entità del disagio che si presenta e come interferisce nello sviluppo.

Area dell’adolescenza: il metodo cui facciamo riferimento parte dal presupposto che il processo adolescenziale implica un viaggio di sradicamento dall’identità infantile, che può essere sentito come doloroso, ma al tempo stesso deve poter permettere all’adolescente, di compiere il balzo che gli/le consenta di prendere su di Sé la responsabilità delle proprie azioni e scelte, lasciando gradualmente i legami di dipendenza dai genitori, propri della fanciullezza.

Area della coppia: la complessità del legame di coppia è  caratterizzato dall’incontro e intreccio dei mondi interni e dalla realtà esterna di due partners. Nelle coppie si possono verificare situazioni in cui pare impossibile restare insieme in modo costruttivo e affettivo profondo, ma anche lasciarsi. A volte le relazioni che si sono stabilite sono patologiche e prevale un tipo di legame velenoso sostenuto da una connivenza inconscia che rende il un rapporto lesivo. In questi casi l’intervento di uno psicoterapeuta può aiutare a far luce sulle modalità di relazione distorte e dannose.